giovedì 18 settembre 2014

Corte Costituzionale, la proposta M5S per Renzi e Berlusconi

ANTEPRIMA

La corte Costituzionale è il massimo garante della nostra libertà e democrazia e si basa sul principio che i poteri (politico, esecutivo, giudiziario) siano separati e nessuno prevalga sull'altro.



Scegliere i suoi componenti dovrebbe essere la cosa più importante: esperti di alto profilo indipendenti dal potere politico.
La situazione si è incancrenita perché i partiti cercano invece di prenderne il controllo 

Pensate se a decidere sulla costituzionalità del porcellum fossero politici che lo hanno voluto e votato...

Luciano Violante e Donato Bruno sono politici di carriera fin dalla prima repubblica. 

La stucchevole trincea per imporre i loro nomi sta costando ulteriori ritardi nelle vere riforme che il Movimento vuole fare: reddito, fisco, anticorruzione...

Abbiamo proposto dei candidati indipendenti e dal profilo di assoluta eccellenza. 

Ora siamo disposti ad un ulteriore passo se le parti politiche sono disposte a cambiare, formulando candidati onesti e validi per tutto il Paese siamo disposti a votarli a prescindere da chi li ha proposti

Il governo del fare e della rottamazione deve dimostrare in che direzione vuole procedere; le recenti nomine fatte dal Presidente Renzi sono state condotte all'insegna della spartizione partitica. GUARDA ANCHE QUESTO VIDEO 

(Giovanni Endrizzi M5S)