venerdì 30 giugno 2017

Consiglio regionale Marche: Nuovo regolamento



Dopo un anno di lavoro, 35 sedute e l'esame di 152 articoli, la commissione straordinaria per la modifica del Regolamento interno del Consiglio regionale ha concluso la sua attività. Giovedì mattina i suoi componenti e l'Ufficio di presidenza hanno presentato a Palazzo delle Marche i contenuti della riforma che approda in Aula martedì prossimo.
La Commissione, composta da Gianluca Busilacchi (Pd), presidente, Elena Leonardi (Fd'I), vicepresidente, Luca Marconi (Udc), Boris Rapa (Uniti per le Marche - socialisti), Gianni Maggi (M5S), Piero Celani (FI) e Sandro Zaffiri (LN), è riuscita a portare a termine un obiettivo atteso da anni. Il nuovo testo sostituisce quello entrato in vigore nel 1979 e recepisce le modifiche allo Statuto regionale approvate negli ultimi anni, inserendosi in un percorso di innovazione e semplificazione che da inizio legislatura coinvolge l'intera macchina organizzativa dell'Assemblea.


“Un lavoro lungo e articolato che ha consentito di raccogliere bei frutti, con un testo condiviso all’unanimità” – ha commentato il presidente Antonio Mastrovincenzo. Tre gli aspetti sottolineati dal presidente: una nuova programmazione dei lavori dell’Assemblea, “più organica e condivisa tra presidenza, capigruppo, commissioni consiliari e Giunta”, l'introduzione di strumenti per la valutazione delle politiche pubbliche e “la valorizzazione della sessione di bilancio e di quella comunitaria”. Riconosciuto da tutti l'atteggiamento collaborativo per redigere un testo in grado di tutelare la figura del consigliere oggi e in futuro. “L’idea - conferma Busilacchi - è stata quella di ridare centralità al ruolo dell'Assemblea e il voto unanime dimostra che in commissione non ci sono stati atteggiamenti di maggioranza o di minoranza, ma uno spirito collegiale. Sono state fatte modifiche, formalizzate buone pratiche, senza creare ingessature e irrigidimenti, ma fissando tempi certi per lavorare bene. Ringrazio i colleghi e gli uffici per il lavoro svolto con serietà e in tempi brevi, considerata la mole degli atti”.
Ribadita anche l'importanza di aver razionalizzato la sessione di bilancio: “Non è possibile che l'atto più importante dell'anno si risolva in poche ore, sono previsti tempi adeguati, facendo partire la programmazione il 10 novembre”. Positivo anche il bilancio della vicepresidente Leonardi che ha ricordato “l'atteggiamento corale e collaborativo dimostrato anche nell'introduzione degli articoli sulla tutela delle minoranze”. Tra i principi della riforma la qualità della normazione, con il richiamo al Comitato per il controllo e la valutazione delle politiche, introdotto nello Statuto un anno fa. Un organismo che avrà il compito di verificare se e quanto le leggi approvate incidono nella quotidianità. Sono intervenuti, oltre a tutti componenti della commissione, anche i vicepresidenti Minardi e Malaigia.

(Regione Marche)

sabato 24 giugno 2017

5 giorni a 5 stelle del 23 giugno 2017 (VIDEO)



Apriamo la rassegna di notizie settimanale da Montecitorio dove, con calma più che sospetta, si è dato finalmente avvio alla commissione d'inchiesta sul sistema bancario italiano. Alessio Villarosa in aula spiega che nonostante il poco tempo a disposizione qualcosa già bolle in pentola e sarà probabilmente parecchio indigesto alla famiglia Boschi.
Ci spostiamo nell'aula di palazzo Madama dove sono state esaminate le mozioni di maggioranza ed opposizione sul caso Consip. Il PD è riuscito ha tenere le fila ed a spuntare una risicata maggioranza grazie ai verdiniani. La mozione Zanda chiede il cambio dei vertici di Consip ed insabbia, ma solo temporaneamente, la questione politica sollevata non solo dal M5S circa le responsabilità in capo al Ministro dello Sport, Luca Lotti, ed alla famiglia Renzi.


Torniamo nell'aula della Camera dei Deputati per ascoltare l'interrogazione a cura di Federica Daga ed Alessio Villarosa sul tema delle carenze nella gestione degli impianti idrici e che si sofferma, in particolare, sugli sprechi e sulla malgestione degli impianti di depurazione.
Qualche centinaio di metri più in la, a palazzo San Macuto, l'audizione della Commissione bicamerale di vigilanza della Rai vede auditi la presidente Monica Maggioni insieme a tutto il consiglio di amministrazione. In quella sede Mirella Liuzzi ha denunciato le spese inopportune che la Rai si è accollata per la promozione di un libro della Maggioni edito da una azienda privata.



Oltre ad un esposto alla Corte dei Conti per valutare il danno erariale, il M5S chiede la restituzione di quanto speso e le dimissioni della Presidente della Rai.
Torniamo nell'aula senatoriale per ascoltare Carlo Martelli chiamato stavolta ad esprimere le considerazioni del MoVimento 5 Stelle al Presidente del Consiglio Gentiloni che si è recato alle Camere in vista del prossimo Consiglio d'Europa. Una analisi molto cruda sull'utilizzo della moneta unica come strumento di punizione dei paesi economicamente più deboli.
Sempre in tema di Europa, a Strasburgo, Laura Ferrara lamenta le carenze della gestione dell'ondata migratoria che finiscono per gravare pesantemente sull'economia italiana.
Torniamo a Roma per ascoltare Francesca Businarolo la quale dichiara nell'aula di Montecitorio i motivi dell'astensione del gruppo dei 5 Stelle alla proposta di legge che intende inasprire le pene in caso di danni arrecati ai beni culturali. La portavoce del MoVimento auspica che il Senato possa migliorare un impianto di legge giudicato troppo approssimativo.
Dagli stessi scranni ascoltiamo Andrea Cecconi puntare il dito contro l'immobilismo della burocrazia che impiega le risorse destinate ai territori vittime del sisma dello scorso anno in modo nebuloso, condannando probabilmente i cittadini ed i contadini di quelle aree a vivere ancora tra le macerie e senza stalle il prossimo inverno.
Chiudiamo con l'invito di Mirko busto a firmare la petizione contro l'uso del glifosato e dei pesticidi chimici, un invito che potete accogliere navigando a questo indirizzo: https://sign.stopglyphosate.org.

sabato 17 giugno 2017

Tutte le date del << Sindaci 5 stelle TOUR >> (VIDEO)



Domenica 25 giugno si vota per il secondo turno delle amministrative e il MoVimento 5 Stelle è al ballottaggio in 10 comuni italiani. E’ importantissimo sostenere i nostri candidati sindaci, perché tutti insieme possiamo e dobbiamo farcela.

A partire da domani saremo al loro fianco, insieme agli altri portavoce in Parlamento e ai sindaci 5 Stelle che già governano e che sono un esempio di buona e onesta amministrazione.

A bordo di un pullmino andremo nelle piazze, nei mercati, nei luoghi simbolo di questi 10 Comuni chiamati a eleggere il proprio sindaco. Andremo tra la gente con un nome e un simbolo chiari, il MoVimento 5 Stelle non ha bisogno di nascondersi e di confondere le idee agli elettori, come ha fatto il PD.

Abbiamo ancora una settimana di tempo prima del voto, la useremo al massimo per far conoscere i nostri candidati sindaci e i loro programmi, vi aspettiamo!
In bocca al lupo ai nostri 

Gabriele Santarelli (Fabriano)
Francesco De Pasquale (Carrara)
Mario Savarese (Ardea)
Michel Barbet (Guidonia)
Roberto Morra (Canosa)
Giovanni Piero Barulli (Mottola)
Lorenzo Lucchini (Acqui Terme)
Fabrizio Baldassarre (Santeramo)
Maria Contarino (Scordia)
Massimo Cerruti (Asti)


Ecco dove farà tappa il nostro pullmino:


Venerdì 16 giugno, ore 19 - Fabriano (Marche), Corso della Repubblica 34, con Alessandro Di Battista, Luigi Di Maio, Patrizia Terzoni, Laura Agea, il sindaco di Pomezia Fabio Fucci e il sindaco di Ragusa Federico Piccitto.

Sabato 17 giugno, ore 20:30 - Carrara (Toscana), La Caravella - Marina di Carrara, con Alessandro Di Battista, Luigi Di Maio, Laura Agea, Alfonso Bonafede, Massimo Castaldo, Sara Paglini, Laura Bottici, il sindaco di Livorno Filippo Nogarin, il sindaco di Pomezia Fabio Fucci e il sindaco di Ragusa Federico Piccitto.

Domenica 18 giugno, ore 11:30 - Acqui Terme (Piemonte),Corso Italia, angolo Garibaldi. Con Luigi Di Maio, Marco Valli, Laura Castelli, Eleonora Evi, Tiziana Beghin, il sindaco di Venaria Reale Roberto Falcone, il sindaco di Pomezia Fabio Fucci e il sindaco di Ragusa Federico Piccitto

Domenica 18 giugno, ore 19:30 - Asti (Piemonte), Piazza Catena, con Luigi Di Maio, Tiziana Beghin, Laura Castelli, il sindaco di Venaria Reale Roberto Falcone, il sindaco di Livorno Filippo Nogarin, il sindaco di Pomezia Fabio Fucci e il sindaco di Ragusa Federico Piccitto

Lunedì 19 giugno, ore 19.30
 - Scordia (Sicilia), Piazza Umberto Primo, con Luigi Di Maio, Giancarlo Cancelleri, Nunzia Catalfo, Michele Giarrusso.

Martedì 20 giugno, ore 20 - Ardea (Lazio), Largo Genova, con il sindaco di Pomezia Fabio Fucci, Alessandro Di Battista, Paola Taverna, Fabio Massimo Castaldo, Luigi Di Maio, Carla Ruocco, Michele Giarrusso.

Mercoledì 21 giugno, ore 20 - Guidonia (Lazio), via Roma, con Alessandro Di Battista, Paola Taverna, Fabio Massimo Castaldo, Carla Rucco.

Giovedì 22 giugno, ore 17 - Santeramo (Puglia), Piazza Garibaldi, con Lezzi, Brescia, D'Amato, Labbate, Buccarella, Parisi, Donno, Ciampolillo, Cariello, D'Ambrosio, Di Maio e Di Battista.

Giovedì 22 giugno, ore 19 - Mottola (Puglia), via Amendola (rotonda panormarica), con D'Amato, Di Battista, Brescia, Di Maio, Lezzi, Labbate, Buccarella, Donno, Ciampolillo, Parisi, Cariello.

Giovedì 22 giugno, ore 22 - Canosa (Puglia), corso San Sabino 19, con D'Amato, Labbate, Lezzi, Brescia, Buccarella, Parisi, Donno, Cimpolillo, Di Battista, Di Maio.

Venerdì 23 giugno, ore 21 - Asti (Piemonte), con Alessandro Di Battista, Luigi Di Maio, Tiziana Beghin.

FABRIANO Gabriele Santarelli

CARRARA Francesco De Pasquale

ACQUI TERME Lorenzo Lucchini

ASTI Massimo Cerruti

SCARDIA Maria Contarino

ARDEA Mario Savanese

GUIDONIA Michel Barbet

SANTERAMO Fabrizio Baldassarre

MOTTOLA Giovanni Barulli

CANOSA Roberto Morra

ASTI Massimo Cerruti



venerdì 16 giugno 2017

Gabriele Santarelli candidato Sindaco M5S Fabriano (An) ballottaggio (VIDEO)



Venerdì 16 Giugno a Fabriano (An) un grandissimo evento a sostegno del candidato Sindaco GABRIELE SANTARELLI in vista del ballottaggio del 25 Giugno 2017.
Ci saranno molti ospiti, il SINDACO di Pomezia FABIO FUCCI, il SINDACO di Ragusa FEDERICO PICCITTOLUIGI DI MAIO vicepresidente della Camera dei Deputati, ALESSANDRO DI BATTISTA, PATRIZIA TERZONI, DONATELLA AGOSTINELLI, ANDREA CECCONI tutti portavoce alla Camera, i due EUROPARLAMENTARI del MoVimento 5 Stelle LAURA AGEA e FABIO MASSIMO CASTALDO, e altri ospiti a sorpresa.
Dobbiamo invadere Fabriano partecipate numerosi in Corso della Repubblica 34, ore 19,00.



domenica 4 giugno 2017

#5giornia5stelle del 2 giugno 2017 #GliImbroglioni (VIDEO)



Questa settimana apre i battenti dall'aula di Montecitorio e dalla voce di Giorgio Girgis Sorial contro la cosiddetta manovrina che ha avuto l'ok della Camera e passerà ora al vaglio del Senato.
Ci spostiamo solo di pochi metri, in una stanza dei palazzi di Montecitorio, dove Danilo Toninelli e Roberto Fico ci aggiornano sull'abolizione dei vitalizi. Le promesse dei piddini Rosato, Renzi e Marchetti pare siano destinate ancora una volta a rimanere sterile propaganda televisiva. La legge a firma del deputato Marchetti che aveva trovato spazio nel calendario di Montecitorio in questa settimana solo grazie alla disponibilità del gruppo del MoVimento 5 Stelle (cosa del tutto insolita visto che si tratta di un gruppo di opposizione che cede uno dei pochi spazi cui ha diritto a favore della maggioranza che può gestirne molti di più), nel corso dell'ultima riunione dei capigruppo è stata spostata dal Partito Democratico a fine giugno e ci sono davvero poche speranze che possa mai vedere luce.



La battaglia contro i privilegi è al centro anche dell'azione degli eurodeputati penta stellati. Ascoltiamo a questo proposito Marco Valli da Bruxelles.
L'aula Pertini di Montecitorio è stata ospite di un prestigioso dibattito sul tema della giustizia. Presenti tanti nomi illustri, dal pm Nino Di Matteo a Piercamillo Davigo e Marco Travaglio. A fare gli onori di casa ci ha pensato tra gli altri Alfonso Bonafede del cui intervento ascoltiamo un breve estratto.
Spazio poi ad Alessandro Di Battista circa la denuncia di un deputato alfaniano di un presunto complotto ai danni del governo Gentiloni ordito da Renzi. Uno scenario inquietante su cui il MoVimento 5 Stelle intende far luce.
Una buona, ma tardiva, notizia viene dall'aula di Palazzo Madama dove ascoltiamo Laura Bottici annunciare il voto favorevole del MoVimento 5 Stelle all'avvio dei lavori di una commissione d'inchiesta parlamentare sulla cooperativa il Forteto, scenario di abominevoli violenze nei confronti di minori. Con l'auspicio che la Camera approvi presto l'inizio dei lavori così da poter almeno cominciare a lavorare su questo tema certamente scomodo al PD toscano.

Ascoltiamo poi Luigi Gallo dalla piazza di Monte Citorio protestare insieme al personale addetto alle pulizie della scuola, vittime dell'ennesima proroga governativa. La nostra rassegna si sposta ora all'aula del Senato dove ascoltiamo il parere favorevole di Nicola Morra e del MoVimento 5 Stelle ad un provvedimento che restituisce un piccolo comune lombardo alla provincia di Bergamo. Nelle parole del senatore pentastellato tutta l'indignazione verso l'abuso del potere politico perpetrato ai danni di istituzioni e cittadini per meri interessi clientalari.
Chiudiamo con Giovanni Endrizzi che ci parla dei danni derivanti all'immagine del calcio dalla regola del "paracadute".


(MoVimento 5 stelle)

sabato 3 giugno 2017

Domenica 4 Giugno ore 20,30 Luigi Di Maio (M5S) a Civitanova Marche (VIDEO)




Candidato Sindaco Civitanova Marche STEFANO MEI
PATRIZIA TERZONI Camera dei Deputati
Candidato Sindaco Porto San Giorgio GIACOMO FILENI
MARINA GRISEI Candidata Sindaca Corridonia
Candidato Sindaco Sant'Elpidio a Mare ROBERTO SABBATINI
GABRIELE SANTARELLI Candidato Sindaco Fabriano
Candidato Sindaco Jesi LUCA BERTINI
GIANMARIO MERCORELLI Candidato Sindaco Tolentino





In Piazza XX settembre alle ore 20,30 ci sarà la presentazione del programma e della lista di CIVITANOVA MARCHE e tutti e 7 i candidati Sindaco dei Comuni delle MARCHE che andranno al voto 11 GIUGNO 2017
Ospite LUIGI DI MAIO vicepresidente della Camera dei Deputati