mercoledì 10 giugno 2015

Donatella Agostinelli (M5S) al nuovo Presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli

FALCONARA, IL M5S CHIEDE UN IMPEGNO PRECISO SUL MONITORAGGIO DELLA QUALITÀ DELL'ARIA E SULLA SITUAZIONE AMBIENTALE.

Gentile Presidente, 
nel farLe le mie congratulazioni per il risultato elettorale che la vede ora alla guida della Regione, colgo l’occasione per segnalarLe la situazione di grave disagio in cui versa la cittadinanza residente nel territorio del Comune di Falconara, costretta a subire frequenti episodi odorigeni tipo zolfo ed idrocarburi, di provenienza non accertata, che si verificano ripetutamente e da lungo tempo, in zona Centro/Palombina Vecchia e zona Castelferretti.
Si tratta di una situazione già oggetto di numerose segnalazioni, ad opera di cittadini ed amministratori, alla vecchia Giunta regionale ed agli organi competenti, in particolare Arpam per il rilevamento della qualità dell’aria ed Asur per la comunicazione dei dati aggiornati circa lo stato di salute della cittadinanza. 
In seguito alle predette segnalazioni e richieste di rilevamento della qualità dell’aria si è anche riscontrato il malfunzionamento delle centraline della rete di monitoraggio regionale.
Si tratta di una situazione gravissima per i cittadini, preoccupati anche dalla possibile nocività delle sostanze inalate, tanto più se si considera che le zone interessate dai fenomeni odorigeni ricadono nel perimetro dell’Area ad elevato rischio di crisi ambientale di Falconara (AERCA) per la presenza di numerosi impianti impattanti, zona che dovrebbe essere pertanto posta sotto stretta e continua vigilanza.
Lo scorso mese di aprile la Regione, in seguito a reiterate pressioni, attraverso Legge riguardante il bilancio regionale, ha finalmente stanziato le risorse per intervenire sulla rete di monitoraggio. 
Tali risorse, che ammontano a 2.130.000 €, sono state assegnate all’ARPAM per l’acquisto delle strumentazioni, tra cui un analizzatore per rilevare composti odorigeni solforati.
Da allora nulla è stato fatto per vigilare sul corretto funzionamento delle centraline regionali di rilevamento dell’aria.
Pertanto, la presente, con l'auspicio che, nella Sua qualità di nuovo Presidente della Regione Marche, Lei sia più attento del suo predecessore alla tutela dell’ambiente e della salute dei cittadini ed assuma un impegno preciso circa la presa in carico di situazioni critiche che non possono più essere trascurate .
Tanto più che si tratta di atti dovuti, non di gentili concessioni di chi amministra.

Cordiali saluti.

Commissione giustizia
Movimento Cinque Stelle Marche