martedì 10 febbraio 2015

Partecipa, diffondi e supporta la campagna #firmeRAI

Dal 7 maggio dell'anno 2014 la commissione di Vigilanza Rai di cui sono il presidente ha proposto modifiche per rendere la RAI più equa nel pagamento del canone, più attenta a chi vuole imparare le lingue, più vicina a artisti e registi esordienti, più rispettosa dei bambini. 
Tutte queste proposte sono contenute nel nuovo contratto di servizio, che, però, giace da mesi nei cassetti del Ministero dello Sviluppo Economico e non si sa quando sarà sottoscritto. Vogliamo tutti un servizio televisivo nuovo, di cui andare fieri! Il Ministero e la Rai ne devono tenere conto, per questo vi chiediamo di farglielo sapere. 
Per migliorare la Rai basta una firma.

Adesso abbiamo l’opportunità di ottenere un servizio migliore dalla RAIun canone più equo, più protezione per i bambini, più lingue straniere, più servizi per i disabili, più trasparenza. Tutto questo è possibile grazie al nuovo Contratto di Servizio elaborato e proposto dalla Commissione di vigilanza RAI. Aiutateci a farlo approvare, perché in questo momento RAI e Ministero dello Sviluppo Economico lo tengono bloccato.
CLICCA QUI vai al SITO