domenica 9 novembre 2014

Trovato polistirolo all’interno dell’argine crollato a Carrara (VIDEO)



CARRARA, STORIE DI ORDINARIA FOLLIA ... !

Nonostante le molte segnalazioni, gli avvisi, le mail, le lettere inviate... dopo gli allarmi incessanti, sulla situazione dell'argine destro del fiume Carrione, Marina di Carrara ha avuto una delle più disastrose catastrofi della sua storia!

UN'ALLUVIONE CON MIGLIAIA DI PERSONE IN GINOCCHIO E CON DANNI INCALCOLABILI!

Le responsabilità dello stato del nostro territorio sono duplici, tecnico progettuali e politiche.
Una terra devastata negli ultimi anni da un fiume che ha già ucciso persone, un fiume che andava messo in sicurezza dal monte al mare... un territorio con uno spolpamento continuo delle montagne , ha dei responsabili!
Una città che nonostante abbia il così detto”oro bianco”, (quindi risorse incommensurabili), che diventa in poco tempo una delle città più indebitate d'italia, ha dei responsabili! 

La magistratura farà le dovute indagini nella zona dell'argine messa sotto sequestro per la parte tecnica progettuale. 
Per la parte politica la cittadinanza prenderà atto e deciderà se chi ha amministrato per così tanti anni deve rimanere o se ne deve andare a casa!
Ieri in consiglio comunale , alla fine della accesa seduta, dopo che i cittadini esasperati avevano chiesto a gran voce le DIMISSIONI del sindaco , io e la mia collega Portavoce, Questore al Senato, Laura Bottici, abbiamo rivolto delle domande al sindaco Zubbani, che si è rivolto a noi iniziando col dire che ”facciamo parte della CASTA DEL SENATO”...!
Mi duole sentire dire dal sindaco della mia città una tale affermazione, anche perché la CASTA è la parte della politica che in questi anni ha impoverito e distrutto il nostro paese , la casta è quella cosa che gestisce il bene pubblico come se fosse il proprio bancomat, e questa frase detta al M5S è paradossale.
Le ns. scelte sin dall'inizio sono di non avvantaggiarsi dei privilegi della casta, e di far scegliere ai cittadini come gestire il bene pubblico, in più ricordo il nostro RIFIUTARE rimborsi elettorali e gran parte dei ns. compensi personali, che ridiamo ai cittadini italiani. 
Anzi, colgo l'occasione e invito il nostro sindaco , così come facciamo noi da quando siamo state elette, a versare sistematicamente il suo 50% dello stipendio (suo e di tutta la giunta comunale) ai cittadini di Carrara colpiti dall'alluvione, sarebbe un gesto di solidarietà e vicinanza a chi ha perso tutto !