mercoledì 6 agosto 2014

Si stringono patti di cui i cittadini non possono conoscere il contenuto


Ecco come si fanno le riforme e si governa un Paese secondo Renzi e Berlusconi. Si stringono patti di cui i cittadini non possono conoscere il contenuto. Si scrive una legge elettorale senza preferenze, con un premio di maggioranza abnorme e un'assegnazione dei seggi schizofrenica. Si struttura una riforma istituzionale con un senato formato da consiglieri regionali e sindaci nominati e protetti dall'immunità parlamentare. E si prospetta un'evoluzione autoritaria con tutto ciò che ne consegue per l'elezione del Presidente della Repubblica e i membri della Consulta e del Csm. Si imbavagliano le opposizioni con ghigliottine e canguri e si fanno passare i decreti del governo a colpi di fiducia (siamo arrivati alla diciannovesima in 6 mesi: un record) esautorando il ruolo del Parlamento.
Questo Paese non ha bisogno di riforme fatte in questo modo, non ha bisogno di questi politici e non ha bisogno di patti più o meno segreti. Ha bisogno di rimettere i cittadini e i loro interessi al centro dell'azione politica ed è ciò che il Movimento Cinque Stelle continuerà a fare. E alla fine questo sistema lo cambieremo.

(Roberto Fico M5S)