venerdì 8 agosto 2014

183 votanti su 320 Senatori cambiano la costituzione

Oggi hanno approvato questa sciagurata prima fase della Riforma del Senato con solo 183 voti.
183 votanti favorevoli su 320 senatori.
Un numero ben al di sotto dei 2/3 necessari per poter cantare una vittoria.
Per una riforma costituzionale epocale, sono consensi molto bassi 
il che dimostra la vera natura di questa assurdità , voluta da pochissimi personaggi, che hanno violato costantemente le regole calpestando i diritti delle opposizioni.

Tengo a precisare che a regolare la modifica della Costituzione è l'art.138 così tanto difeso dal Movimento.
Molti senatori della stessa maggioranza NON hanno partecipato al voto motivando il dissenso.
Questa è solo la prima fase delle quattro, quindi se qualcuno si farà forte di una vittoria, sarà solo strumentale e deviante.
Se questo Scempio di riforma andrà avanti, dovranno essere i cittadini a decidere del loro futuro, e starà ad ognuno di noi comunicare al meglio del pericolo che corriamo… 
Noi cittadini, non ci arrendiamo.
(Sara Paglini M5S)